Che gusti hanno i tuoi invitati? Sorprendili con il White Table, ancora più scenico delle torte da matrimonio!

torta matrimonio

Fonte immagine: http://silasposi.it/torta-confetti-e-dessert-come-allestire-i-sweet-table/

I confetti sono dolci tipici di un matrimonio e simboleggiano sia l’unione della coppia, rappresentata dalla glassa di zucchero che tiene unite le due metà della mandorla, sia la fertilità, con la mandorla che rimanda al bambino in divenire nel ventre materno. C’è modo e modo, però, di servirli agli ospiti a fine matrimonio. Se volete stupire gli invitati, dovete pensare al White Table: il tavolo della confettata. Un’autentica chicca che renderà il vostro matrimonio ancor più speciale e soddisferà tutti i tipi di palati, anche i più pretenziosi!

torta matrimonio

Fonte immagine: http://villadidelizia.it/page/6/?language=it_it

I confetti di oggi, infatti, sono molto diversi da quelli dell’immaginario tipico di qualche anno fa: sono prelibatezze dai mille gusti, sempre più pregiate e dal sapore unico. Cioccolato, mandorla, pistacchio, pera, rhum, cannella: ogni vostro desiderio verrà esaudito.

Il White Table viene solitamente allestito in modo molto scenografico, elegante, accanto al buffet dei dolci, in un’atmosfera romantica e allo stesso tempo colorata, con ampi e brillanti vasi di vetro destinati ai confetti cucchiai d’argento per offrirli, oltre a sacchetti già confezionati con cura e ricercatezza pronti per essere dati ad ogni invitato per ringraziarlo della sua partecipazione, salutandolo con un tocco estetico e di gusto. Scatoline o bomboniere restano comunque delle opzioni tradizionali, a cui pensare.

torta matrimonio

Fonte immagine: http://silasposi.it/torta-confetti-e-dessert-come-allestire-i-sweet-table/

In questo corner della festa, gli ospiti hanno la possibilità di degustare in assoluta tranquillità una grande varietà di confetti, magari assaggiandone qualcuno e tornandovi poco dopo per gustarne qualche altro di tipo diverso.
Quello del White Table è un modo fantastico per chiudere in bellezza un pranzo o una cena di matrimonio, accompagnando il tradizionale taglio della torta di matrimonio, uno dei momenti più attesi dagli sposi, dai loro famigliari e da tutti gli ospiti, con classe.

torta matrimonio

Fonte immagine: https://pixabay.com/it/scarpa-sposa-confetti-bianco-bene-1014589/

Per i più tradizionalisti, non disperate: mandorla, cioccolato e nocciola sono i confetti che ancora oggi vanno per la maggiore, oltre al fatto che da consuetudine devono essere rigorosamente bianchi, anche se in occasione delle seconde o delle terze nozze possono essere serviti di colore giallo. Il numero dei confetti deve essere assolutamente dispari, non divisibile e superiore a tre, tuttavia cinque resta il numero ideale, rappresentando il simbolo dei voti augurali che vengono fatti agli sposi: salute, ricchezza, felicità, lunga vita e fertilità.

Matrimonio e tendenze: gli angoli “del vizio”.

location_per_matrimoni

Fonte immagine: http://randyandashley.com/diy-cigar-bar/

 

Gli spazi esclusivi sono una delle tendenze più in voga per i matrimoni del 2018 e il Cigar Corner sta diventando un must già in questi mesi. Quella che stiamo prendendo in esame è una tendenza che inizia a emergere in tutti i tipi di matrimoni: dal più esclusivo alla cerimonia più semplice o minimalista, un angolo dedicato ai sigari e ai suoi fumatori è d’obbligo. Uno spazio elegante e dedicato, ben definito, in modo che tutti gli ospiti interessati possano godersi un ottimo sigaro, magari in buona compagnia e in un posto appartato.

location_per_matrimoni

Fonte immagine: http://whiterthanwhiteweddings.com/archives/category/real-weddings/summer-weddings

Il Cigar Corner, conosciuto anche come “L’angolo del vizio”, non è però solo riservato ai fumatori: si possono trovare infatti distillati e vini di pregiata qualità, gustosi cioccolatini, frutta secca, per vivere al meglio qualche momento di relax. Alla coppia di futuri sposi non resta altro da fare che scegliere il tipo di allestimento del Cigar Corner: dallo stile della location (cubana, rustica, Old West) al tipo dei sigari offerti agli invitati e alla loro quantità, dalla personalizzazione dei sigari stessi, degli accendini e dei fiammiferi con i nomi degli sposi stessi e con la data del ricevimento nuziale alla presenza di dolci, prelibate cascate di cioccolato e liquori da abbinare ai sigari. Scelte importanti, per adattare questo angolo all’impronta data alla location del matrimonio, senza intaccarne assolutamente la qualità.

location_per_matrimoni

Fonte immagine: http://whiterthanwhiteweddings.com/archives/category/real-weddings/summer-weddings

Negli ultimi tempi, una variante del Cigar Corner è quello data dallo Shisha Corner, con narghilè dai gusti diversi da fumare seduti direttamente su tappeti, pouf e cuscini colorati in un ambiente caratterizzato dalla luce soffusa delle lanterne. Un piccolo spazio magico, in grado di rendere ancora più suggestiva e affascinante questa giornata così speciale.

location_per_matrimoni

Fonte immagine: https://www.etsy.com/listing/280889750/bar-wedding-sign-trust-me-you-can-dance

Discorso simile va fatto per il Beer Corner, anche se in questo caso la scelta è consigliabile soprattutto per un matrimonio dove gli invitati siano in gran parte di giovane età. Il perché è presto detto: dietro un bancone, un barman specializzato servirà tantissime tipologie di birra, scelte con cura e gusto, agli invitati. Una birra tirerà l’altra e presto il ricevimento si trasformerà in un’autentica festa che coinvolgerà i partecipanti al matrimonio e, in alcuni casi, verrà ricordata a fatica il giorno seguente… Il successo sarà comunque assicurato!

Le 20 buone maniere che un matrimonio all’italiana deve osservare e le location più belle in cui celebrarlo

 location-matrimoni-torino-e-provincia

Fonte immagine: https://www.casamiento.com.uy/articulos/la-tradicion-de-la-liga-de-la-novia–c2130

Il giorno del matrimonio è uno dei più importanti della vita e sono molte le coppie straniere che scelgono l’Italia per le loro nozze, alla ricerca di paesaggi incantevoli, location da favola come le tante presenti a Torino e provincia, ma non solo. Molti scelgono il nostro Paese per le curiose tradizioni legate al matrimonio che rendono ancor più unica e memorabile questa giornata di per sé così speciale. Spesso queste tradizioni sono nate come regionali e nel corso degli anni sono state fatte nostre in tutta Italia. Andiamo a scoprirle insieme!

  • L’abito della sposa

Partiamo dal colore, che non dipende solo dalla volontà della coppia di dare vita ad un matrimonio convenzionale o ad una cerimonia meno tradizionale. Il bianco è il colore favorito dalla Dea Bendata, il più propizio, mentre altri colori hanno significati ben diversi: l’avorio preannuncia una vita turbolenta, il blu indica sincerità da parte della sposa, il rosa predice una perdita economica, il giallo mancanza di stima da parte della sposa, il verde timidezza e il nero pentimento, fino al rosso che sta addirittura a simboleggiare il desiderio di morte. Sempre stando alle superstizioni, la sposa una volta indossato l’abito non si deve guardare allo specchio il giorno del matrimonio. Inoltre, da tradizione, tutti gli invitati sono tenuti ad evitare i colori bianco e nero per il loro abbigliamento, ma questa indicazione quasi mai viene rispettata.

  • Il bouquet

Deve essere comprato dallo sposo, come ultimo regalo da fidanzato, e va fatto recapitare a casa della sposa la mattina stessa del matrimonio. A termine della cerimonia nuziale, la donna deve lanciare il bouquet verso un gruppo di donne nubili e la fortunata che lo raccoglierà, secondo la tradizione, sarà la prossima a convolare a nozze.

  • La bomboniera

Deve il suo nome all’usanza dei nobili di portare con loro cofanetti con caramelle a base di zucchero, chiamate bon bon in francese, ed è un dono di ringraziamento degli sposi a tutti coloro che festeggiano il matrimonio con loro.

  • I confetti

Da tradizione, devono essere morbidi e preferibilmente alla mandorla. Ne vanno messi nei rispettivi sacchetti solo cinque, numero indivisibile come dovrebbe essere il matrimonio e come e qualità che non dovrebbero mai mancare agli sposi: salute, ricchezza, felicità, fertilità e spiritualità.

 location-matrimoni-torino-e-provincia

Fonte immagine: https://pixabay.com/it/coppia-matrimonio-rapporto-1246304/

  • La cravatta dello sposo

Vige l’usanza di tagliare la cravatta dello sposo in piccoli pezzi e distribuirla tra gli uomini invitati in cambio di un obolo in denaro per gli sposi.

  • Il corteo nuziale

Suonare il clacson non è solo un’occasione per fare baccano, ma deriva dalla tradizione che cosi facendo si mettono in fuga gli spiriti maligni.

  • Le damigelle

Per confondere gli spiriti cattivi pronti a rovinare il giorno delle nozze, le amiche delle sposa si devono vestire con abiti di pregio e devono seguirla durante tutta la giornata.

  • Le fedi

La fede va indossata all’anulare sinistro, secondo la convinzione per cui lì scorre una vena in cui i sentimenti viaggiano dritti fino al cuore. In alcune regioni d’Italia, la fede è chiamata “vera”, termine che significa fedeltà. Dentro le fedi si è soliti incidere la data del matrimonio, il nome della sposa in quella di lui ed il nome dello sposo in quella di lei. La tradizione vuole che sia lo sposo a pagarle ed a conservarle fino al momento dello scambio durante la cerimonia nuziale, ma spesso sono i testimoni a regalarle e sono i paggetti a portarle sull’altare per la benedizione.

  • La dote

La famiglia della sposa fornisce gli abiti, biancheria e accessori, perché durante il primo anno di matrimonio lo sposo non deve sostenere spese per l ‘abbigliamento della moglie.

  • La giarrettiera

Nel diciassettesimo secolo gli invitati celibi dovevano cercare di impossessarsi della giarrettiera della sposa, attaccandola poi al loro cappello; con il tempo questa usanza si è trasformata nel lancio della giarrettiera, da parte dello sposo, per evitare che il vestito della sposa venga rovinato.

 location-matrimoni-torino-e-provincia

Fonte immagine: https://pixabay.com/it/persone-ragazza-abito-abito-da-2604280/

  • Il giorno delle nozze

Secondo la tradizione scegliere accuratamente il giorno giusto del matrimonio può incidere sulla buona riuscita del matrimonio stesso. Il lunedì porta buona salute, essendo dedicato alla luna; il martedì porta ricchezza sicura; il mercoledì è molto propizio; il giovedì porta dispiaceri alla sposa; il venerdì porta disgrazia, il sabato è il giorno più sfortunato in assoluto.

  • Il mese del matrimonio

Discorso simile a quello fatto pocanzi: gennaio porta affetto, gentilezza e fedeltà; febbraio è il mese degli amori e degli accoppiamenti ed è per questo il mese migliore; marzo è portatore sia di gioia che di pene; aprile porta solo cose belle; maggio è nefasto; giugno è il mese dedicato a Giunone, dea che protegge l’amore e le nozze; luglio preannuncia fatiche per guadagnarsi da vivere; agosto assicura una vita ricca di cambiamenti; settembre porta agli sposi prosperità economiche e gioia; ottobre porta molto amore, ma poco denaro; novembre promette gioia e felicità; dicembre assicura agli sposi amore eterno.

  • La luna di miele

Deriva dall’usanza degli sposi dell’antica Roma di mangiare del miele per tutta la durata di “una luna” dopo il matrimonio.

  • Il letto degli sposi

Deve essere preparato la sera prima del matrimonio da due ragazze nubili, in segno di purezza.

  • La serenata

La sera prima del matrimonio, da tradizione lo sposo deve organizzare una serenata sotto la finestra della futura sposa, accompagnato da parenti, amici e un musicista con il violino, la chitarra o la fisarmonica. La famiglia della sposa, invece, a fine serenata dà vita ad un banchetto in segno di ringraziamento.

 location-matrimoni-torino-e-provincia

Fonte immagine: http://magazinedelledonne.it/preparativi/content/2169102-matrimonio-shabby-chic-idee-per-nozze-a-tema

  • Il riso

Tirarlo agli sposi una volta terminato il matrimonio simboleggia una pioggia di fertilità.

  • Gli oggetti della sposa

il giorno delle nozze la sposa deve indossare cinque oggetti simbolo di buon auspicio: una cosa nuova, una cosa vecchia, una cosa prestata, una cosa regalata e una cosa blu, simbolo di sincerità e purezza da parte della sposa

  • Gli sposi

Porta sfortuna che gli sposi si vedano prima dell’incontro in chiesa o in comune. Lo sposo, inoltre, non deve mai vedere il vestito della sposa se non al momento della cerimonia.

  • Il velo della sposa

La lunghezza del velo dipende dal numero di anni di fidanzamento: ogni anno corrisponde ad un metro. Inoltre il velo della sposa è considerato un portafortuna se è stato donato da una sposa felice.

  • Il vaso di vetro

Al termine del matrimonio, gli sposi devono romperlo e il numero dei cocci risultanti indica gli anni di felicità che attendono la nuova coppia.

Organizzare un matrimonio: dialogo col bouquet, che cosa dicono i tuoi fiori?

organizzare-un-matrimonio

Fonte immagine: matrimonio Silvio & Simona

Organizzare un matrimonio è un compito tanto impegnativo quanto appassionante. Giustamente, tutte le coppie vogliono che questo evento sia unico, memorabile, e che l’organizzazione sia impeccabile, quindi non resta altro da fare che curare nel minimo dei dettagli ogni aspetto. Il bouquet da sposa è senza alcun dubbio un tocco di classe di qualsiasi matrimonio: l’ultimo omaggio del fidanzato alla sua promessa sposa prima delle nozze. Proprio per questo, bisogna saperlo scegliere con estrema cura.

organizzare-un-matrimonio

Fonte immagine: https://unsplash.com/photos/llWjwo200fo

Il consiglio è quello di optare per fiori di stagione, in sintonia con i colori e lo stile del matrimonio. Nei mesi caldi, per un bouquet originale e allo stesso tempo colorato la scelta migliore è quella di affidarsi a margherite, candide e simbolo di purezza, e girasoli, tipici dell’estate e con la capacità di sprigionare allegria, spensieratezza. In autunno, per organizzare un matrimonio ad hoc, la scelta per il bouquet deve ricadere su fiori come il giglio e la dalia: il primo ama le temperature non troppo calde ed è ideale per una cerimonia di nozze classica, raffinata; la dalia è invece il simbolo della femminilità e rappresenta una scelta perfetta per le composizioni floreali tipicamente autunnali, con bacche di colori e sfumature differenti. Quando arriva l’inverno, il bouquet deve adattarsi ai colori dei mesi freddi, senza per questo perdere in dolcezza ed eleganza.

organizzare-un-matrimonio

Fonte immagine: https://unsplash.com/search/wedding-bouquet?photo=7Ss-hsyO_Jo

Orchidee e iris sono la scelta vincente: i fiori di orchidea emanano un profumo intenso e si distinguono per la loro forma e per i petali vellutati, mentre l’iris è indubbiamente una scelta più audace, originale, ma il significato dei suoi fiori lascia in dote valori forti come fede, coraggio e saggezza.
Infine, ci si può davvero sbizzarrire in primavera: rose, tulipani e peonie sono i fiori simbolo di questa stagione e possono soddisfare tutti i gusti.

organizzare-un-matrimonio

Fonte immagine: https://unsplash.com/search/wedding-bouquet?photo=j1V42MKpJ2k

I tulipani, per le loro tante sfaccettature e sfumature, possono adattarsi ad ogni tipo di cerimonia: colori caldi come il rosso, il rosso e l’arancione o colori freddi come il blu e il viola. Le peonie, fiori simbolo del romanticismo e dell’eleganza, danno un tocco di bianco con i loro petali che in un matrimonio fa sempre il suo effetto, mentre le rose possono far risaltare un bouquet come pochi altri fiori e, nel caso di quelle rosse e bianche, se affiancate simboleggiano l’unità della coppia.