Meeting a Torino sulla sinergia tra le vallate: chi sono i nostri “vicini di casa”?

meeting-torino

Fonte Immagine: http://www.guidatorino.com/visite-guidate-torino-tour/

Torino, oltre che essere il capoluogo del Piemonte, è il cuore pulsante della regione. Le meraviglie della città sono conosciute in tutto il mondo: dalla Mole Antonelliana al Parco del Valentino, da Palazzo Reale al Duomo, dal Parco del Valentino ai Giardini Reali, da piazza Vittorio Veneto alle più centrali Piazza Castello e Piazza San Carlo, per non parlare della Reggia di Venaria Reale o della Basilica di Superga, spostandosi solo di qualche chilometro. Oltre a queste bellezze, Torino è conosciuta per molto altro: dal Museo Egizio, invidiato da tutto il mondo, al Lingotto, centro multifunzionale assai conosciuto per i suoi eventi culturali e commerciali, senza tralasciare il Museo del Cinema o Palazzo Reale.

meeting-torino

Fonte immagine: http://ilpunto.unannoinpiemonte.com/?p=1388

Congressi e meeting a Torino si susseguono senza interruzione, richiamando in Piemonte migliaia di persone dall’Italia intera e da tutto il mondo, e sono soprattutto l’occasione propizia per visitare le tante vallate che caratterizzano la città metropolitana di Torino. Uno stupendo mosaico, impreziosito da autentici gioielli paesaggistici tutti da scoprire.

L’Hotel Italia di Coassolo Torinese è inserito nella piccola e caratteristica Valle Tesso, inserita nel più ampio complesso delle Valli di Lanzo, a forte vocazione turistica. In particolar modo nel periodo estivo, sono tante le famiglie o le persone che scelgono la Valle Tesso e le Valli di Lanzo per il loro clima mite, i panorami mozzafiato e la possibilità di passeggiare e rilassarsi immersi nella natura.

meeting-torino

Fonte immagine: https://12alle12.it/impianti-idroelettrici-iren-in-valle-orco-e-soana-dati-sulla-produzione-e-stime-sul-gettito-economico-1421

Andiamo a conoscere meglio proprio queste ultime, tre valli delle Alpi Graie, inserite nel territorio piemontese tra la Valle Orco e la Val di Susa. Le Valli di Lanzo prendono il nome, come è facile intuire, dalla cittadina di Lanzo Torinese e sono solcate da diversi torrenti, che confluiscono nella Stura di Lanzo. Una menzione speciale meritano anche le altre “vicine di casa”: la Valle Orco, che congiunge Pont Canavese al Colle del Nivolet ed è rinomata per i suoi bellissimi laghi, come quello di Ceresole, solo per citare il più conosciuto, e la Val di Susa, la più estesa e popolata di tutto il Piemonte con ben 80 chilometri di lunghezza, sino al confine con la Francia, e oltre 90.000 abitanti.

meeting-torino

Fonte immagine: http://www.italia.it/it/idee-di-viaggio/montagna/la-val-di-susa-e-i-suoi-paesi.html#prettyPhoto[idee_vacanze]/6/

Al giorno d’oggi, è fondamentale la sinergia tra le vallate, ognuna con le sue tradizioni e peculiarità, ma tutte con obiettivi comuni: la valorizzazione del territorio e il potenziamento dell’offerta turistica. Il turismo, infatti, può essere il propulsore dello sviluppo locale in numerose zone montane. Non l’unica soluzione possibile, bensì un’alternativa seria e concreta. Quale strada seguire in quest’ottica? Quesito di non facile soluzione, ma la priorità dev’essere la definizione di una strategia di sviluppo che fluisca dalla cooperazione e dal dialogo tra la popolazione locale e i diversi operatori ed enti interessati.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *