Godersi la montagna d’estate nella terza età

Gli eventuali rischi dell’altitudine e le misure da adottare perché il fisico non ne risenta.

La montagna è rigenerante per corpo e spirito e per questo motivo si rivela ideale per gli anziani.
Con gli anni le energie diminuiscono rendendo particolarmente faticose anche le azioni più semplici, ma questo non significa dover rinunciare al piacere di una vacanza in montagna!
Qualunque medico infatti consiglia ai pazienti di terza età di percorrere passeggiate all’aperto respirando aria pulita.
Per questo motivo moltissimi anziani scelgono la montagna come meta per i loro soggirni estivi. Soggiornare in mezzo alla natura può infatti dare sollievo e refrigerio dal caldo e dall’afa della città, evitando spiagge affollate e godendosi un piacevole fresco.

monti

Passare le vacanze estive in montagna comporta anche molteplici vantaggi per la salute; é una buona occasione per ridurre i problemi legati al sonno, può essere la spinta giusta per fare attività fisica, e magari mantenere la buona abitudine una volta tornati a casa.
Può trarre giovamento anche chi soffre di patologie respiratorie e inoltre può ridurre la glicemia.

Fino ai 1200 metri di altezza, non sono necessarie particolari precauzioni.
Oltre questo altezza, è bene prestare attenzione, infatti la concentrazione di ossigeno si riduce e potrebbe creare problemi a chi soffre di patologie cardiovascolari, a chi è stato sottoposto a bypass o angioplastica, a chi soffre di bronchite cronica e a chi ha problemi legati alla pressione.

monti-2

Molto importante è cominciare a fare attività gradualmente e non eccedere negli sforzi, effettuare un riscaldamento muscolare prima di mettersi in cammino o di allacciare gli scarponi e non trascurare l’apporto proteico. E’ anche importante prestare attenzione all’abbigliamento per non andare in ipotermia.
È utile portare con sé un misuratore di pressione elettronico validato, per poter effettuare spesso l’autovalutazione ogni qualvolta che ne si sente la necessità. E se la pressione dovesse salire troppo, la terapia efficace è sempre scendere di quota. E’ consigliato chiedere sempre consiglio al medico di fiducia.

Se non ci siete mai stati, un consiglio è quello di trascorrere una piacevole vacanza in montagna nella Val di tesso, conosciuta per l’abbondanza di percorsi naturalistici.
L’Hotel Italia di Coassolo dispone di tutti i servizi necessari per farvi trascorrere un soggiorno rigenerante!