Escursioni nella Val di Tesso, la Cialma e il Monte Vaccarezza

La salita verso Il Monte Vaccarezza o Castel Balanger è un’ idea per una piacevole gita da effettuare nelle Valli di Lanzo.
La vetta è caratterizzata da un grosso ometto di pietre, e da qui si può godere di una vista eccezionale. Ben visibile il panorama dagli Appennini alle Alpi Marittime, per poi proseguire con le Alpi Cozie, il Monviso accompagnato da tutte le più note montagne delle Valli di lanzo, continuando con il gruppo del Gran Paradiso e del Monte Rosa. Nelle giornate limpide è possibile anche notare a nord est le montagne del Bernina e dell’Adamello. Su queste pendici e sulle montagne vicine si possono notare diversi alpeggi, testimonianza del duro lavoro che dovevano sopportare i vecchi montanari per ricavare il necessario per poter sfamare le proprie famiglie e il loro bestiame.
Se ne avete la possibilità, è consigliato attendere qui il tramonto: il colore del cielo prima si tinge di rosa poi diventa sempre più rosso acceso, fondendosi alla perfezione con il  panorama che si aprirà davanti ai vostri occhi.

 

monte-vaccarezza

http://www.gulliver.it/uploaded/2015/large/20151108221343.jpg

Un’esperienza immancabile da aggiungere alla lista delle cose da fare per chi è affascinato dalla montagna e dalla natura incontaminata. L’ Hotel Italia a Coassolo è il punto di partenza perfetto per partire alla scoperta del Monte Vaccarezza.

Per questa escursione occorre partire da Letisetto, a Coassolo Torinese, oppure dalla Cialma (m 1559), accorciando notevolmente l’itinerario, ma tenendo presente che il transito è consentito ai residenti o ai proprietari e che la strada è molto dissestata.

Itinerario verso il Monte Vacarezza

Una volta giunti a Coassolo, proseguire verso la località Letisetto e parcheggiare l’auto al bivio. Imboccare la strada sterrata, superare un costone e successivamente i numerosi tornanti, raggiungendo la zona dei Gerbidi. Continuando lungo la strada sterrata, la zona boschiva terminerà iniziando già a regalarvi un bel panorama. Dopo una curva la strada si allarga in un ampio piazzale, e qui troverete l’alpeggio della Cialma. Proseguendo su una stradina che aggira un piccolo rilievo erboso, si arriva a un altro piccolo piazzale. Da qui si prosegue a sinistra imboccando un sentiero. Superando un pilone votivo e un grosso masso, si giunge così nei pressi dell’Alpe dei Merli e poco dopo alla Vaccarezza Inferiore (m 1900). Proseguendo si arriva alla Vaccarezza Superiore (m 200), per poi toccare infine la cresta che la unisce al Monte Angiolino.

 

percorso

http://www.gulliver.it/uploaded/2010/large/20101206095621.gif